info@colazioneawallstreet.com
My cart Shopping Cart 0
Side Menu
Investimenti: quanto capitale serve per iniziare?
Giugno 28, 2020 0

Una delle domande che più mi è stata posta all’interno dell’AREA RISERVATA dai nostri abbonati, è la scelta del capitale di partenza per impostare una propria strategia di investimento.

Anche qui la risposta (scontata) è dipende, da molteplici fattori, in prims la definizione dei propri obiettivi finanziari.

NON POSSO INIZIARE AD INVESTIRE CON 500 EURO SE HO COME OBIETTIVO QUELLO DI AVERE ENTRATE EXTRA DI 500 EURO AL MESE ENTRO 5 ANNI, QUINDI IL MIO CAPITALE DI PARTENZA DOVRA’ ESSERE STRETTAMENTE COLLEGATO AI MIEI OBIETTIVI, E SE GLI OBIETTIVI DOVESSERO ESSERE “SFIDANTI”, SERVIRA’ NECESSARIAMENTE UTILIZZARE ANCHE LA LEVA DEL RISPARMIO COME INTEGRAZIONE

Perciò è importante definire PRIMA gli obiettivi (inserendo le cifre e l’orizzonte temporale entro cui realizzarli).

Detto questo, dovete quindi stabilire in base agli obiettivi 2 cose ulteriori:

  1. Il vostro capitale di partenza
  2. La vostra capacità di risparmio mensile

A seconda di questi 2 elementi, potrete adottare diverse strategie per incrementare il vostro patrimonio, a seconda di diverse casistiche…

  • Capitale adeguato a costruire un portafoglio ma capacità di risparmio elevata
  • Capitale insufficiente ma capacità di risparmio elevata
  • Capitale e capacità di risparmio insufficienti
  • Capitale e capacità di risparmio adeguati

Nel caso di capitale adeguato a partire (almeno 5.000 Euro per abbozzare un qualche genere di portafoglio) potrete iniziare a costruire una strategia molto semplice (costituita ad esempio da 2-3 strumenti ben combinati tra loro), e magari qualora la capacità di risparmio dovesse essere adeguata, attivare contemporaneamente 1 o più piani di accumulo.

Qualora invece sia uno che l’altro non siano sufficienti, dovrete lavorare molto all’incremento della capacità di risparmio, e magari porvi come primo obiettivo proprio quello di costruire un portafoglio diversificato con un capitale di partenza almeno pari a quanto visto sopra.

Se considerate infatti il valore nel tempo dell’attività di investimento, un capitale di 5.000 Euro, abbinato ad un piano di accumulo mensile da 50 Euro, in 10 anni può consentire di far crescere il proprio capitale notevolmente, ipotizzando un rendimento del 4% (basso se guardiamo ai rendimenti storici del mercato azionario).

 

 

L’ultimo aspetto infine che dovete SEMPRE valutare, è quello dei costi. Infatti, l’incidenza delle commissioni di acquisto, vendita, e gestione annua (per etf e fondi) vanno ad impattare nel risultato finale, perciò se avete un capitale di partenza di 1.000 Euro ad esempio, capite bene che una commissione fissa (come spesso succede) di 10 Euro per l’acquisto dei singoli investimenti equivale a pagare l’1% ogni volta, e questo alla lunga “sporca” le performance.

PER VEDERE IN DETTAGLIO COME COSTRUIRE UNA STRATEGIA DI INVESTIMENTO CON PORTAFOGLI DIVERSIFICATI PROVA LA NOSTRA NUOVA AREA RISERVATA E SCOPRI QUANTO PUOI MIGLIORARE LE TUE COMPETENZE